Cidade Dom Bosco

La CIDADE DOM BOSCO è una Missione fondata 50 anni fa da un missionario salesiano, Padre Ernesto Saksida a Corumbà (Mato Grosso - Brasile), pensata per diventare “la città dei bambini” nella città che li rifiuta. Nella Missione i bambini possono frequentare la scuola, imparano un mestiere, ricevono ascolto e protezione e le loro famiglie vengono sostenute: viene fatto tutto il possibile per farli uscire dalle condizioni di miseria che soffocano gran parte delle famiglie di questa parte del Brasile.

Leggi gli articoli per saperne di più!

 

Informazioni e contatti

LAURA ANSELMI
SEGRETERIA CIDADE DOM BOSCO
Via Dino del Garbo 13 - 50134 FIRENZE
Tel 055 / 41.93.38 (orario ufficio)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (mail segreteria)

 

Padova:

Daniele Segato    :  e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.     tel. 049 692438  

Giuliana Fasolato  :  e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  tel. 049 8807248     

 


                                                                                             

La nostra esperienza di adozione a distanza è iniziata circa 12 anni fa. Ci pensavamo da qualche tempo senza riuscire a concretizzare e poi, attraverso Daniele, abbiamo conosciuto Cidade Dom Bosco e i bambini di Padre Ernesto.

 

Roseane, questo è il nome della nostra “figlioccia”, era una bimba fragile e minuta ed è oggi una ragazza di vent’anni che si sta impegnando per poter accedere all’università.

Leggi tutto...

Dopo varie tappe nel nord Italia (p. Osvaldo si trova in Italia dal 29 settembre 2011), tra cui Milano, Pavia, Genova, Torino, Bolzano e Schio, p. Osvaldo è stato ospite della parrocchia San Giovanni Bosco di Padova, il giorno 17 ottobre 2011, giorno in cui ha incontrato un gruppo di madrine e successivamente dal 22 ottobre 2011 al 24 ottobre 2011.

 

Leggi tutto...

Padre Ernesto Saksida è nato il 15 Ottobre 1919 a Dornberk in Yugoslavia (vicino al confine italiano con Gorizia) ed è morto il 13 marzo 2013. Dopo aver iniziato il seminario dei frati minori a 9 anni, durante un periodo di vacanza trascorso ad Ancona, incontra e frequenta per la prima volta l'oratorio dei Salesiani; il Parroco Don Ernesto Carletti sarà la persona che ispirerà la sua scelta e lo rincontrerà 4 anni dopo a Santos in Brasile quando Ernesto, dopo aver scelto di diventare missionario, vi sarà destinato.
 

Leggi tutto...

La città di Corumbà sorge 233 anni fa sulle rive del Rio Paraguay come importante porto fluviale per il trasporto del minerale verso il resto dell'America, ma subisce un forte degrado dovuto alla perdita di importanza commerciale. Attualmente ci sono delle miniere di ferro e manganese e un cementificio, mentre i vasti terreni circostanti sono pascoli per il bestiame di proprietà di latifondisti; l’economia locale si basa su queste risorse. La vicinanza con la riserva naturale del Pantanal richiama un turismo eco-naturistico non di massa e quindi i servizi, pur essendosi sviluppati, non riescono a creare i posti di lavoro tanto necessari. La vicinanza con la Bolivia crea purtroppo le condizioni per il commercio della droga.

 

 

Nel 1961 (data della posa della prima pietra) viene ufficializzata la prima sede della Missione, una stanza in una baracca nel quartiere che allora si chiamava Jardim.

Leggi tutto...

 

Dopo 50 anni di presenza della Missione il quartiere si è riqualificato prendendo il nome di Bairro Don Bosco; la caserma della Polizia sorge proprio di fronte alla Missione e garantisce protezione a tutte le persone che la frequentano. La chiesa si trova fuori le mura della Missione, ma in questo modo estende maggiormente il suo braccio protettivo. Anche il Parroco, Padre Pasquale, fa parte della comunità: lui si occupa di una struttura per i bambini a rischio denutrizione, delle famiglie povere che vivono nei terreni agricoli fuori dalla città, e dei contadini che abitano isolati nei terreni del Pantanal.                  

Leggi tutto...

 

All’interno della struttura c’è un settore dedicato a bambini particolarmente a rischio: si chiama PCAF (Progetto Criança e Adolescente Felice). 280 bambini e adolescenti tra gli 8 e i 15 anni vengono seguiti da educatori che li affiancano nei compiti per migliorare il rendimento scolastico, nello sport, nei laboratori artistici e manuali (pittura, musica, modellazione) e nella attività di Orto Scolastico, dove coltivano ortaggi per la mensa scolastica e da portare a casa.

Leggi tutto...

 

Da luglio 2007 è stata creata una Associazione di VolontariatoLA CITTA’ DEI BAMBINI di Padre Ernesto Saksida ONLUS” dai principali sostenitori italiani della Missione. Attraverso questa associazione è possibile promuovere iniziative di sensibilizzazione, raccolte fondi, iniziative benefiche destinate a progetti specifici. L’associazione intende garantire visibilità e credibilità e ad un’opera riconosciuta di valore umanitario.


E’ di vitale importanza cercare fondi per sostenere la Missione nelle sue attività; diversamente parte dell’immenso lavoro che ogni giorno si svolge alla Cidade Dom Bosco andrebbe ridimensionato, magari dovendo chiudere dei settori. Riuscire a mantenere la continuità di questa opera garantisce la soluzione, anche se lenta, di un grave problema sociale, dove disuguaglianza e mancanza di diritti sociali crea vittime giornalmente. Il costante lavoro di questi ultimi 50 anni ha dato frutti importanti e moltissimi ex-allievi provenienti dalle favelas oggi sono a pieno diritto inseriti nella società con ruoli di spicco

 

 

Con una “Adozione a distanza” versando 26 euro al mese (312 euro annue) si sostiene un bambino in età scolare. Il contributo serve per il materiale scolastico, l’abbigliamento (jeans, maglietta e scarpe da ginnastica) e per le necessità della famiglia, che siano di natura materiale o inerenti alla salute. Alcuni di questi bambini frequentano la scuola all’interno della Missione, altri vanno nelle altre scuole della città, ma fanno tutti parte di famiglie molto bisognose che la Missione si è incaricata di aiutare.

Leggi tutto...

In Evidenza

Questo Sito Web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. Continuando ad utilizzare questo sito Web stai implicitamente accettando il loro utilizzo.